MENU > HOME
Filtra Ricerca
Filtra Per Anno

Dettaglio Comunicato

Comunicati > Informazione > Carta, Editoria e Stampa > Dettaglio
05 Agosto 2020 Fedrigoni - Situazione aziendale

Le scriventi OO.SS Nazionali in seguito all’incontro del gruppo Fedrigoni (compreso Cordenons e Ritrama), tenutosi in modalità video call il giorno 28 Luglio u.s., ritengono opportuno esprime alcune considerazioni e delineare il percorso di natura sindacale dei prossimi mesi .
La relazione dell’Amministratore Delegato, Dott. Marco Nespolo, ha illustrato l’andamento del Gruppo durante la pandemia di Cov19 in relazione ovviamente agli andamenti di mercato che hanno determinato il ricorso alla CIGO e alla fruizione di istituti contrattuali (quali ferie, ROL ecc.), dal mese di maggio, fino a determinare, in ultimo, una fermata collettiva produttiva nel mese di agosto, diversamente e più a lunga di quanto preventivato nei vari calendari di produzione.
L’A.D. ha inoltre sottolineato che il calo produttivo e di acquisizione ordini è ovviamente diversificato tra le varie tipologie di produzione con particolare flessione su quelle inerenti il solo utilizzo grafico e relative al commercio del lusso, ha altresì sottolineato che durante il periodo del calo dei mercati lo stabilimento Arconvert, con accordo sindacale, è passato dal ciclo discontinuo a quello continuo, dimostrando che alcuni comparti del mondo carta (in questo caso etichette) hanno un loro diverso andamento, per quanto riguarda le “carte di sicurezza” permangono i problemi evidenziati nei precedenti incontri.
Le OO.SS. hanno sottolineato che, in un mercato in fase di decrescita, il gruppo Fedrigoni si è mantenuto al di sopra della percentuale di calo e si è distinto per un minor utilizzo di ore di Cigo rispetto ad alcuni competitor, inoltre, i segnali lanciati dagli ordini acquisiti nel mese di luglio, se pur con cautela sulle previsioni di ciò che potrebbe accadere nel mese di settembre, fanno ben sperare per il prosieguo dell’anno, con un parziale recupero dei dati di budget in relazione ad acquisito e fatturato.
Il Dott. Nespolo ha poi dichiarato che dopo aver creato un team completamente nuovo inerente alle Human Resources e la ricerca di figure specifiche per lo sviluppo di talenti, il Gruppo necessita di un riassetto degli accordi integrativi esistenti, per ottenere una maggiore integrazione e omogeneità del gruppo è necessario creare un Premio di Risultato (o di Partecipazione) che riguardi l’intera popolazione produttiva diretta e indiretta mirata ad un maggiore coinvolgimento nel raggiungimento di nuovi ed importanti traguardi e risultati.
Le OO.SS Nazionali, nel ricordare alla dirigenza che la contrattazione di secondo livello è molto diffusa e particolareggiata nei vari siti, derivante da una storia sindacale diversa (dovuta anche al fatto che il perimetro attuale è determinato da successive acquisizioni ed integrazioni) hanno inteso sottolineare, la salvaguardia delle particolari differenze e nel contempo si sono rese disponibili ad affrontare un percorso di negoziazione per la creazione di un Premio di Risultato di gruppo.
Questo percorso negoziale, che inizierà dal mese di settembre nella valorizzazione dei premi di risultato già esistenti che andranno a scadenza e vedrà come protagonisti le RSU di tutti gli stabilimenti supportate ed affiancate dalle Segreterie Nazionali e Territoriali, avendo come obiettivo la creazione di un Premio di risultato che tenga conto delle diverse peculiarità produttive dei siti ed in grado di cogliere tutti i risultati positivi singoli e di gruppo in un ambito di regole comuni.
SLC CGIL FISTEL CISL UILCOM UIL
Gian Luca Carrega Nicola Pellicano Roberto Retrosi

Fedrigoni - Situazione aziendale Informazione > Carta, Editoria e Stampa