MENU > HOME
Filtra Ricerca
Filtra Per Anno

Dettaglio Comunicato

Comunicati > Informazione > Emittenza Pubblica e Privata > Dettaglio
10 Gennaio 2018 Emittenza Privata - Assemblee consultazione rinnovo ccnl

Si votano l’ipotesi di accordo ponte per il 2015-2017 e l’intesa per il rinnovo del triennio 2018-2020 da valutare sulla base della piattaforma approvata a settembre 2015.

I due voti sono fra loro distinti e vengono certificati con gli appositi moduli di verbale delle Segreterie Nazionali.

Sebbene tecnicamente i due giudizi possano essere in teoria distinti l’intesa complessiva raggiunta prevede l’approvazione di entrambi o la decadenza di entrambi se uno solo dovesse essere approvato.

La data limite per esaurire la consultazione è Mercoledì 25 gennaio p.v.

A) Ipotesi di Accordo ponte Triennio 2015-2017:

25 € medie lorde (V liv. TV) a decorrere da dicembre 2017; polizza sanitaria 120 € l’anno anticipati nel 2016 e nel 2017. (Erogazione febbraio 2018 con mensilità arretrate di dicembre 2017 e gennaio 2018, se verrà approvata l’ipotesi)

B) Intesa per accordo Triennio 2018-2020:

Art. 1 - Sfera di applicazione.

Specificate tutte le aziende tecniche fornitrici di servizi radiotelevisivi. Inserite le piattaforme web-TV, web-radio e di diffusione di contenuti audiovisivi in genere, i social network, i canali e-commerce e società di produzione televisiva. E’ stato molto importante allargare la sfera di applicazione del CCNL al fine di contrastare applicazioni contrattuali anomale e frutto di dumping normativo e retributivo.

Art. 5 - Contrattazione di secondo livello.

Entro il 30.06.2019 le parti definiranno criteri, modalità e importi dell’Elemento di Garanzia Retributiva per le aziende che non negoziano il PdR.

Art. 6 – Osservatorio Nazionale.

Istituita una specifica sezione (Laboratorio tecnico bilaterale) per l’aggiornamento della classificazione professionale anche alla luce dei continui cambiamenti tecnologici in atto e con particolare riferimento alla radiofonia e alla radiovisione, allo smart working e sulla cedibilità di ferie e permessi.

Art. 7 – Appalti.

Arricchita la norma che garantisce l’applicazione del contratto CONFINDUSTRIA TV per le attività confacenti le produzioni televisive. Introdotta una norma che obbliga il committente se richiesto dalle oo.ss. a convocare l’azienda appaltatrice nel caso di cambio di appalto che comporti problematiche occupazionali. Anche questo articolo del CCNL avrà come scopo finale l’ulteriore battaglia contro le gare al massimo ribasso in caso di appalto, a tutela della sicurezza sul lavoro, dell’occupazione, della normativa e della giusta retribuzione per i lavoratori che operano con le aziende appaltanti.

Art. 20 bis – Molestie e violenze sessuali nei luoghi di lavoro.

Recepimento dell’accordo interconfederale e dell’art. 24 del D.Lgs 80/15 per cui le vittime di violenza sessuale possono godere di specifici permessi retribuiti.

Art. 24 – Contratti a Tempo Determinato.

In deroga al limite legale di 36 mesi e 5 contratti si concede per l’intero settore la possibilità di un solo ulteriore contratto per la durata massima di 12 mesi. Avremmo preferito un intervento anche più flessibile mirato alle sole produzioni radiotelevisive per le quali la legge non stabilisce alcun limite quantitativo anche per arginare il fenomeno delle partite IVA, ma non è stato possibile trovare un’intesa su tale tematica.

Art. 29 – Classificazione.

Eliminato l’operatore alta/bassa frequenza al III liv. TV.

Inseriti al IV liv. TV tecnico-mixer luci, tecnico newsroom e tecnico specialista alta frequenza (con successiva progressione).

Inseriti al V liv. TV amministratore di sistema multimediale, moderatore web, mixer luci e tecnico newsroom.

Inseriti al VI liv. TV Ricercatore iconografico, Promoter, e-commerce category specialist, e-commerce and costumer marketing manager, amministratore di sistema multimediale dopo 24 mesi, mixer luci di produzioni complesse. Addetto di Redazioni di produzioni complesse, adibito al coordinamento esteri. Tecnico di produzione regia_studio/realizzatore tecnico con 24 mesi di esperienza al V livello.

Inseriti al III liv. RF web master, grafico web, moderatore web.

Inseriti al IV liv. RF operatore di produzioni multimediali complesse.

Art. 46 – Parte economica.

Una Tantum di 100 € per il triennio precedente in pagamento a febbraio 2018.

Incremento minimi tabellari medio a regime (V liv. TV) 90 €: 20 € dal 1/7/2018, 35 € dal 1/7/2019 e 35 € dal 1/10/2020.

Inoltre ulteriori 120 € annui per la polizza sanitaria di settore per tutto il triennio.

Art. 61 – Congedo matrimoniale.

Esteso alle unioni civili.

Le Segreterie Nazionali SLC/FISTEL/UILCOM nel confermare un giudizio positivo sul risultato complessivo grazie anche all’apporto dato dalle stesse RSU e dalle Segreterie Territoriali impegnate nei tavoli tematici per la costruzione dell’impianto contrattuale invitano le stesse Strutture Territoriali ed RSU a concludere entro il 25 Gennaio 2018 le consultazioni con le lavoratrici ed i lavoratori del settore per dare cosi seguito all’applicazione definitiva del nuovo CCNL dei dipendenti Imprese radiotelevisive, multimediali e multipiattaforma.

Emittenza Privata - Assemblee consultazione rinnovo ccnl Informazione > Emittenza Pubblica e Privata