MENU > HOME
Filtra Ricerca
Filtra Per Anno

Dettaglio Comunicato

Comunicati > Telecomunicazioni > Contact Center > Dettaglio
20 Settembre 2019 Comdata - Commessa inps

A seguito della richiesta di incontro dopo il confronto del 13 settembre in Assolombarda, oggi abbiamo incontrato il Presidente Pasquale Tridico a cui abbiamo sottoposto le preoccupazioni del Sindacato sul passaggio della commessa Inps alla nuova RTI Comdata-Network.
La Segreteria Nazionale della Fistel Cisl, insieme alle Segreterie Territoriali e alle RSU ha chiesto garanzie sui seguenti punti:
a) ai lavoratori che transiteranno dalla RTI uscente deve essere garantita la permanenza sulla commessa INPS per tutta la durata del contratto al fine di mantenere il diritto e le competenze acquisite soprattutto, dopo le dichiarazioni del Presidente Tridico, che ha confermato l'internalizzazione nell'ente delle attività e conseguentemente dei lavoratori;
b) la Fistel Cisl ha chiesto di riconsiderare le scelte che Comdata e Network stanno effettuando per le sedi di Bari, Napoli e Roma che risultano essere troppo distanti dalle attuali sedi operative. Molti lavoratori e lavoratrici con contratto a PT sarebbero penalizzati sotto l'aspetto economico e verrebbe meno la possibilità di svolgere un secondo lavoro PT;
c) garanzia sull'intero perimetro occupazionale, tutti i lavoratori che lavorano sulla commessa Inps devono essere ricollocati e nessun lavoratore deve restare senza lavoro, partendo dai dipendenti diretti, dai subappalti e somministrati.
Inoltre abbiamo ribadito il rispetto dei profili orari, livelli, scatti anzianità e diritti compreso (ex art.18 legge 300)
Alle sollecitazioni sindacali hanno dato risposte sia Comdata che il Presidente Tridico.
Comdata ha confermato la disponibilità ad assumere tutti i lavoratori della commessa, ha sottolineato che ha rispettato i vincoli del bando relativo al collocamento delle sedi e per quanto riguarda Napoli ha confermato la sede di Marcianise dove intende sviluppare il sito anche con altre commesse valorizzando l' investimento di circa 3 mln di Euro. La Fistel Cisl aspetta di conoscere a brevissimo l'orientamento dei nuovi committenti sulla sede di Bari ritenendo la sede di Molfetta molto disagiata per le lavoratrici e lavoratori interessati.
Comdata si è resa disponibile a riprendere il confronto in sede sindacale per arrivare ad un accordo nel rispetto delle clausole sociali. Inoltre ha assicurato che per il 1 Dicembre c.a. sarà nelle condizioni operative di prendere in carico la commessa rispettando i termini del contratto di assegnazione, ha invitato inoltre le aziende uscenti a consegnare le liste degli aventi diritto per le relative verifiche;
Il Presidente dopo aver ascoltato tutte le parti nelle conclusioni ha sollecitato l'assunzione di tutti i lavoratori della commessa che dovrebbe essere di 3025 lavoratori.
Sulle sedi il Presidente ha sensibilizzato la committenza entrante "Comdata" a tenere conto del disagio dei lavoratori e che nella contrattazione con il Sindacato possa valutare la possibilità di un incremento delle ore lavorate per sopperire alla distanza chilometrica ed al relativo costo per i lavoratori.
Il tavolo riprenderà in sede sindacale il giorno 8 e 9 di ottobre. Il Presidente ha garantito
che seguirà il prosieguo dei lavori e si augura che a breve si raggiunga l'accordo per
iniziare dal 1 Dicembre c.a. la nuova collaborazione con la RTI subentrante in un clima
sereno e produttivo.
Sulla richiesta esplicita della Fistel Cisl sul futuro della commessa ha ancora una volta
confermato che non ci sarà revoca durante questo contratto,ma alla scadenza l'Inps,
sentito anche il parere del Ministro del Lavoro, ritiene utile e strategico reinternalizzare
queste attività allargando la mission dei Call Center su altri campi di competenza dell'ente.
La Segreteria Nazionale
Le Segreterie Territoriali - Le RSU
Roma, 20 settembre 2019

Comdata - Commessa inps Telecomunicazioni > Contact Center