MENU > HOME
Filtra Ricerca
Filtra Per Anno

Dettaglio Comunicato

Comunicati > Telecomunicazioni > Operatori TLC > Dettaglio
05 Dicembre 2017 Vodafone - Customer care

Nella giornata di venerdì 1 dicembre si è svolto in Assolombarda a Milano l’incontro tra Vodafone, le Segreterie Nazionali e territoriali di SLC CGIL, FISTEL CISL, UILCOM UIL e il Coordinamento Nazionale delle RSU. L’azienda ha concentrato le sue comunicazioni sul settore del customer care, annunciando di portare all’interno altre attività in costanza di volumi che calano anche in ragione della digitalizzazione. Questa operazione ha anche lo scopo di salvaguardare il perimetro dello stesso customer. L’azienda intende inoltre rafforzare le attività consumer per migliorare le risposte nei confronti dei clienti e per affrontare in maniera adeguata la concorrenza con gli altri operatori. L’azienda ha inoltre comunicato il reintegro dei lavoratori tra fine dicembre 2017 e a gennaio 2018. I lavoratori rientreranno nel comprensorio di Napoli all’interno della palazzina 70, mentre nel comprensorio di Roma rientreranno nel sito di Boccabelli mantenendo le attività rapportate alla sede di Pisa con orario 8-21 compresi sabato e domenica (quindi attività consumer) per circa un centinaio di persone. Sempre a Roma, alcune funzioni non operative di Boccabelli si sposteranno sulla sede del Torrino. Il sito di Padova si concentrerà come centro consumer e si occuperà di post paid (in orario 8-21); il sito di Roma si occuperà di front line e CVM Soho e SME; il sito di Catania sarà specializzato in informazioni sul servizio ADSL, oltre l’attività di assistenza commerciale della rete fisica; il sito di Milano centralizzerà le attività di Roma CSA. Tutti questi cambiamenti entreranno a regime da febbraio 2018, la formazione per le alcune attività si svolgerà nel periodo tra gennaio e febbraio 2018 per andare a regime dal nuovo anno fiscale. L’Azienda ha infine annunciato di riaprire, in ambito Call Center, una possibile uscita incentivata, fino ad un massimo di 100 persone alle medesime regole delle OPU precedenti (volontarietà, acceleratore, mensilità). Riteniamo importante l'affermazione della volontà di garantire il perimetro occupazionale. Le Segreterie Nazionali hanno espresso la necessità di prevedere incontri territoriali al fine di poter migliorare la turnistica ricercando soluzioni per meglio conciliare vita e lavoro. Ci sarà successivamente un nuovo incontro in ambito nazionale. Sul tema dello smart working si è valutato che l’incontro della commissione ad hoc e azienda ha prodotto un avanzamento sul tema. Si è convenuto altresì di riconvocare detta commissione perché si addivenga ad un testo da portare alla discussione plenaria al fine di raggiungere un accordo. Si è quindi convenuto di convocare la commissione rete per riprendere la discussione sulla necessità di identificare le ricadute sui lavoratori dettati dai processi tecnologici e dalla digitalizzazione. Anche su questo abbiamo richiesto a valle una sessione plenaria specifica. Infine le OO.SS. hanno posto il tema della sostenibilità futura del Fondo sanitario, chiedendo anche per questo un appuntamento specifico che possa identificare le opportune soluzioni.

Roma, 5 dicembre 2017

LE SEGRETERIE NAZIONALI SLC-CGIL FISTEL-CISL UILCOM-UIL

Vodafone - Customer care Telecomunicazioni > Operatori TLC