MENU > HOME
Filtra Ricerca
Filtra Per Anno

Dettaglio Comunicato

Comunicati > Informazione > Emittenza Pubblica e Privata > Dettaglio
09 Maggio 2024 Rai - Informativa adeguamento soglie fringe benefit

La “Legge Finanziaria 2024” ha innalzato il limite di esenzione fiscale sui fringe benefit.
Tale soglia è stata elevata a:
1000 Euro per i dipendenti senza figli a carico (ovvero, esenzione fiscale/contributiva fino a mille Euro massimo spesi sulla Piattaforma Welfare);
2000 Euro per i dipendenti con i figli fiscalmente a carico (ovvero, esenzione fiscale/contributiva fino a duemila Euro massimo spesi sulla Piattaforma Welfare). In questo caso, inoltre, l’esenzione si perde nel caso in cui il figlio/a, di età superiore a 24 anni, consegua un reddito lordo annuo superiore a E. 2.840,51; l’esenzione si perde, invece, se il reddito lordo conseguito dal figlio/a di età inferiore o uguale a 24 anni supera E. 4000,00.
A seguito dell’emanazione della circolare n. 5/E del 2024 da parte dell’Agenzia delle Entrate, è stato confermato che tutti i dipendenti potranno utilizzare il loro credito welfare, oltre che per i beni (buoni spesa, buoni acquisto) e servizi, anche per:
farsi rimborsare le bollette delle utenze domestiche (luce, acqua e gas), questa opzione era stata riservata nel 2023 solamente ai dipendenti con figli a carico, mentre nel 2024 viene estesa a tutti;
chiedere il rimborso delle spese per l’affitto della “prima casa” o per gli interessi del mutuo, sempre relativo alla “prima casa” (l’attivazione di questo servizio avverrà in un “momento successivo” non specificato dalla circolare Rai).
ATTENZIONE: per ragioni legate alla necessità di effettuare i conguagli fiscali e contributivi nel mese di dicembre 2024; e a causa del fatto che la norma sulla elevazione del tetto fringe (di esenzione fiscale/contributiva) varrà soltanto per l’anno in corso, sarà concretamente possibile beneficiare dell’esenzione fino a 2000 Euro (per gli acquisti e richieste di rimborso) fino al 30 novembre 2024. Motivo per il quale consigliamo a tutte/i di raccogliere la documentazione necessaria per effettuare le relative richieste di rimborso prima o entro il 30 novembre 2024 massimo.
Si precisa, inoltre, che l'elevazione della soglia di esenzione dei fringe benefit a 2000 Euro spetta:
- a ciascun genitore con figli a carico, anche ai genitori che hanno un solo figlio;
- solo al lavoratore che dichiari di avervi diritto, indicando il codice fiscale dell'unico figlio o dei figli fiscalmente a carico, ma anche eventuali modifiche;
- a prescindere dalla % del carico dei figli, anche se i genitori si sono accordati per attribuire l'intera detrazione ad uno solo di essi;
- il requisito del carico familiare va verificato al 31 dicembre di ogni anno, ovvero dovrà rimanere valido anche al 31 dicembre 2024.
È stata predisposta una nuova dichiarazione che potrà essere effettuata su "Rai per me" mediante una apposita funzione denominata “Elevazione fringe benefit 2024”, che verrà resa disponibile durante il mese di maggio.
Le dichiarazioni acquisite saranno poi trasferite al gestore Eudaimon affinché provveda ad elevare sulla piattaforma i limiti di spendibilità del fringe benefit dei singoli dipendenti, seguendo questo calendario:
le dichiarazioni rese dal 13 maggio al 26 maggio saranno inviate al gestore il giorno 27 maggio e, dopo qualche giorno, l’innalzamento sarà operativo;
le dichiarazioni rese dal 27 maggio al 30 giugno, saranno inviate al gestore il giorno 1° luglio e l’innalzamento sarà operativo nei primi giorni di luglio;
e dichiarazioni rese dal 1° luglio al 31 luglio, saranno inviate al gestore il giorno 1° agosto e l’innalzamento sarà operativo nei primi giorni di agosto;
e così via, a cadenza mensile fino a tutto il mese di ottobre;
relativamente al mese di novembre, saranno raccolte, ed utilizzate, solamente le dichiarazioni rese dal 1° al 15 novembre, in modo che sia possibile utilizzare il credito per l’acquisto di fringe benefit entro il 30 novembre (a causa della necessità di effettuare i conguagli fiscali e contributivi nel mese di dicembre 2024).
I dipendenti che avessero reso la dichiarazione lo scorso anno, sono comunque tenuti a ripresentarla nel 2024.
Verrà visualizzata sul sistema una pagina riepilogativa contenente i dati sui figli a carico già presenti negli archivi aziendali ed il dipendente potrà confermare quanto proposto oppure intervenire modificandolo.
Il sistema rilascerà una ricevuta attestante di quanto dichiarato.
Senza queste dichiarazioni, mediante la funzione che verrà predisposta su "Rai per me", non si potrà beneficiare dell'innalzamento a 2000,00 Euro del fringe benefit (rimanendo così fermo a 1000 Euro) anche laddove si rientri negli aventi diritto.
Il rimborso delle bollette delle utenze domestiche, attraverso il credito welfare, sarà reso possibile attraverso una apposita funzione “Rimborso Spese Bollette”. Il lavoratore dovrà compilare una dichiarazione di responsabilità attestante il possesso della documentazione comprovante il pagamento delle utenze domestiche e riportare gli elementi necessari alla loro identificazione, senza che sia più necessario allegare la documentazione alla domanda.

Rai - Informativa adeguamento soglie fringe benefit Informazione > Emittenza Pubblica e Privata