MENU > HOME
Filtra Ricerca
Filtra Per Anno

Dettaglio Comunicato

Comunicati > Spettacolo > Enti Lirici e Teatri > Dettaglio
21 Aprile 2021 Teatro Stabile Del Veneto - Buone relazioni industriali

Le buone relazioni industriali sono da sempre premessa necessaria al conseguimento
degli obiettivi aziendali. Queste si declinano in termini di fattiva comunicazione tra le parti,
oltreché di condivisione dei percorsi contrattuali.
Viceversa quanto espresso durante l'incontro del 7 aprile u.s. non sembra andare in tale
direzione.
Nello specifico, in tale sede l’Azienda ha dichiarato:
- la chiusura del bilancio 2020 non consentirebbe l’erogazione del Premio di Risultato ai
dipendenti;
- tale indisponibilità si replicherà certamente anche nel 2021;
- l’intenzione di procedere alla disdetta unilaterale dell’integrativo aziendale.
Riteniamo tali dichiarazioni molto gravi. Il 2020 è stato senz’altro un anno difficile, ma i
Lavoratori del TSV hanno svolto la loro attività quasi ininterrottamente (va evidenziato,
grazie ad una lungimirante gestione della Direzione che ha puntato su una massiccia
produzione streaming) ed il loro contributo deve essere riconosciuto.
E’ del tutto inaccettabile, invece, affermare preventivamente, dopo soli quattro mesi, che
nel 2021 il TSV non sarà in grado di riconoscere il Premio di Risultato ai Lavoratori: tale
affermazione, evidentemente non suffragata ad oggi da alcun dato di consuntivo,
significherebbe semplicemente che il TSV ha deciso che l’impegno dei propri dipendenti
non merita alcuna valorizzazione.
Si preannuncia un triennio molto sfidante: l’obiettivo pubblicamente annunciato è quello “di
riportare il Teatro Stabile del Veneto ad essere Teatro Nazionale e a dare valore artistico
alla propria identità ed alla propria produzione”. Siamo certi che tale traguardo si potrà
realizzare solo grazie allo sforzo collettivo di tutte le professionalità dello Stabile.
Per quanto sopra esposto le scriventi Segreterie territoriali ritengono doveroso evidenziare
la necessità di individuare un percorso negoziale scevro da pregiudiziali e che tenga conto
sia delle osservazioni sull'equilibrio economico e finanziario dell'Azienda sia le giuste
rivendicazioni delle lavoratrici e dei lavoratori del Teatro Stabile del Veneto.
Il contingente periodo pandemico ed i conseguenti effetti economici sono sotto gli occhi di
tutti, ma non possono in alcun modo diventare il pretesto di determinazioni aziendali
unilaterali.
Al contrario risulta necessaria una puntuale analisi dei contenuti di bilancio volta a
contestualizzare le decisioni che devono essere, quanto più possibile, condivise tra le
parti.
Venezia, 21 aprile 2021
Le Segreterie territoriali SLC-CGIL, FISTEL-CISL, UILCOM-UIL
Le RSA del Teatro Stabile del Veneto

Teatro Stabile Del Veneto - Buone relazioni industriali Spettacolo > Enti Lirici e Teatri