MENU > HOME
Filtra Ricerca
Filtra Per Anno

Dettaglio Comunicato

Comunicati > Spettacolo > Enti Lirici e Teatri > Dettaglio
04 Maggio 2021 Teatro Stabile Del Veneto - Rinnovo contratto collettivo aziendale

Spett. Teatro Stabile del Veneto,
considerato che:
- l’art. 14 del CCA del 1 agosto 2018 stabilisce che il contratto collettivo aziendale per la parte
integrativa del CCNL è a termine con scadenza al 31 agosto 2021, salvo rinnovo tacito in
caso di mancata disdetta di una delle parti con lettera raccomandata inviata tre mesi prima
della scadenza;
- in data 29 aprile 2021 il TSV ha incontrato le rappresentanze territoriali delle OO.SS. per
affrontare il tema del rinnovo del CCA;
- tenuto conto del contesto pandemico, che rende più difficoltoso il reperimento di risorse,
nel corso della riunione di cui al punto precedente le OO.SS. hanno chiesto al TSV di
prorogare di un anno con un accordo transitorio la vigenza del CCA;
- il TSV non ha acconsentito né ad una proroga del CCA né ad un accordo ponte fino al
21/12/2021, ma ha chiesto alle OO.SS. di ricontrattare un nuovo CCA in tempi utili per
evitare di inviare la disdetta con le modalità di cui all’art. 57 del CCNL;
- il TSV ha motivato tale indisponibilità dichiarando che dalla ricontrattazione del CCA confida
di individuare delle rimodulazioni delle voci del contratto che consentano, pur nel
mantenimento del livello della retribuzione, una riduzione complessiva del costo del lavoro
utile a garantire l’occupazione e il salario dei dipendenti per il prossimo triennio;
- la disdetta da parte del TSV dovrebbe essere esercitata al massimo entro il 31 maggio p.v. e
che quindi per evitarla il rinnovo dovrebbe concludersi entro tale data;
- gli impegni già programmati delle OO.SS. potrebbero rendere necessario uno slittamento
fisiologico del confronto tra le parti;
- nel corso della riunione del 29 aprile le OO.SS. hanno chiesto e acquisito al TSV la
disponibilità a proseguire, ove necessario, il confronto sul rinnovo del CCA oltre il 31
maggio p.v. senza che il TSV eserciti la disdetta;
- le OO.SS. hanno chiesto e acquisito la disponibilità, sotto vincolo di riservatezza, a ricevere,
in tempi brevi e coerenti alla tempistica del confronto, il dettaglio dei costi delle singole voci
del costo del personale dell’integrativo attualmente in vigore suddiviso per ogni singolo
teatro facente parte del TSV (a titolo esemplificativo e non esaustivo il costo per EDR, ecc.);
- è interesse delle OO.SS. neutralizzare ogni ripercussione negativa della ricontrattazione del
CCA in termini di riduzione del salario e di neutralizzare quanto più possibile le ricadute a
livello previdenziale dei dipendenti del TSV e che pertanto la condivisione e la richiesta di
documentazione è finalizzata a individuare, nel comune interesse, delle rimodulazioni delle
voci del contratto aziendale che consentano di perseguire tali obiettivi.
Tutto ciò premesso
le scriventi OO.SS. manifestano con la presente comunicazione la disponibilità ad aprire la fase
di ricontrattazione del CCA indicando a tal fine le seguenti disponibilità ….
Al fine di perseguire un confronto nel rispetto dei canoni di buona fede e correttezza nelle
trattative, le suddette date, o altre date che verranno concordate tra le parti, sono da
intendersi per noi confermate solo se la documentazione richiesta pervenga almeno nei 3
giorni prima del primo incontro e di ogni singolo incontro successivo cui afferisca una eventuale
richiesta di documentazione ulteriore utile al confronto da parte delle OO.SS.
Cordialmente
Le RSA e le OO.SS. del TSV
Padova, 4 maggio 2021

Teatro Stabile Del Veneto - Rinnovo contratto collettivo aziendale Spettacolo > Enti Lirici e Teatri